LAVORO. Toscana, occupazione in aumento per donne e stranieri

Aumenta del 2,8% nell’ultimo anno l’occupazione in Toscana. Con un forte contributo della componente straniera e di quella femminile, che cresce del 5% contro l’1,2% di quella maschile. È positivo il quadro dell’andamento occupazionale regionale che emerge dall’elaborazione fatta dal settore "Lavoro e formazione continua" della Regione Toscana sulle rilevazioni Istat del terzo trimestre 2007, presentata oggi a Firenze. "Numeri che testimoniano un importante recupero di dinamismo del nostro territorio – ha affermato Gianfranco Simoncini assessore regionale al Lavoro e alla formazione – e che fanno prevedere un’ulteriore crescita occupazionale nei settori trainanti dell’economia." È del 12% (53.000 unità in più) infatti l’espansione dell’offerta lavorativa nei settori industriale e manifatturiero, con un lieve calo registrato nei servizi ( meno 0,3%).

Per la prima volta il tasso di disoccupazione raggiunge il 3,6%, un minimo storico che corrisponde in termini assoluti a 58.000 persone in cerca di lavoro. Dopo Lombardia e Lazio, la Toscana si attesta terza regione nel 2007 per crescita occupazionale, con risultati più favorevoli rispetto al dato nazionale (più 1,8%) e a quello dell’intera area Centro Nord (più 2,1%).

 

Comments are closed.