LIBERALIZZAZIONI. Adusbef e Federconsumatori: “Approvare subito decreto e ddl class action”

"Una accelerazione dei tempi di approvazione del decreto Bersani". E’ quanto chiedono Adusbef e Federconsumatori in occasione del dibattito che si sta svolgendo nell’aula del Senato sulla fiducia posta dal governo al decreto legge sulla manovra e che vedranno stasera alle 21.30 l’inizio delle dichiarazioni di voto e il voto a cominciare dalle 23. Le associazioni inoltre sottolineano come la norma porterà a "miglioramenti delle condizioni dei servizi nel nostro paese e possibili risparmi per le famiglie di almeno 1.000 Euro all’anno". I consumatori allo stesso tempo condannano le forme di sciopero che violano le regole e le norme previste nel settore ed annunciano denunce alle autorità preposte.

Per Adusbef e Federconsumatori è "Incomprensibile l’atteggiamento di una opposizione che si è sempre definita liberal-liberista che non solo dovrebbe appoggiare incondizionatamente l’attuale decreto ma che addirittura lo avrebbe dovuto promulgare essa stessa i primi giorni del passato governo di centro destra. Continuiamo a chiederci se vi sia un senso dire che migliorare il servizio taxi sia un problema di destra o di sinistra". Per questo è importante per le due associazioni accompagnare l’approvazione del decreto con quella del disegno di legge della "class-action o azione collettiva quale strumento di legge che potrà meglio difendere i consumatori e portare il mercato a livelli superiori di trasparenza e di chiarezza agendo come deterrente ad eventuali azioni scorrette da parte delle imprese".

Comments are closed.