LIBERALIZZAZIONI. Al via progetto “Più concorrenza, più diritti”

Come si sono tradotte le norme del pacchetto liberalizzazioni in termini di opportunità per il cittadino? Un numero verde, un portale internet con radio web, 10 guide pratiche e 10 vademecum distribuiti in migliaia ai cittadini, convegni di approfondimento e, in più, la Giornata Nazionale delle Liberalizzazioni, in 107 piazze italiane, sono gli strumenti con i quali sei associazioni dei consumatori, appartenenti al Consiglio Nazionale dei Consumatori e degli Utenti (Cncu), diffonderanno tra i cittadini la conoscenza dei vantaggi introdotti dal decreto Bersani.

E’ solo migliorando la consapevolezza nei dei consumatori circa le opportunità offerte dal provvedimento che lo stesso potrà esplicare al meglio i suoi effetti positivi – ha spiegato Antonio Longo, presidente del Movimento Difesa del Cittadino che del progetto è capofila.

Dai passaggi di proprietà gratuiti alle polizze assicurative auto più trasparenti, dall’abolizione dei costi di chiusura dei conti correnti bancari alle parcelle negoziabili dei professionisti; all’eliminazione dei divieti temporali o quantitativi per le vendite promozionali per gli esercizi commerciali alla vendita dei farmaci da banco e senza prescrizione medica nei supermercati, alla chiarezza delle tariffe aeree. Il personale esperto delle associazioni sarà pronto a rispondere a tutti i quesiti dei consumatori su queste tematiche non solo tramite il Numero Verde 800 913514, attivo dal lunedì al venerdì dalle ore 9.30 alle ore 13.30, ma anche tramite il sito web www.concorrenzaediritti.it. Nel portale sarà possibile trovare informazioni utili e ascoltare il notiziario radiofonico con approfondimenti sul tema liberalizzazioni.

Dopo questo progetto – ha concluso Longo – che ci vedrà impegnati per 14 mesi e a cui hanno aderito anche prestigiosi partners esterni (Avvocati Giusconsumeristi Italiani, Arci, Asstra, Federdistribuzione, Federazione Italiana Medici di Famiglia, Federazione Italiana Panificatori, Movimento Nazionale Liberi Farmacisti, Università degli Studi di Perugia), crediamo che i cittadini italiani saranno davvero più consapevoli che più concorrenza significa più diritti".

Le associazioni del Cncu che partecipano al progetto sono: Movimento Difesa del Cittadino, Movimento Consumatori, Unione Nazionale Consumatori, Confconsumatori, Assoutenti e Cittadinanzattiva.

Comments are closed.