LIBERALIZZAZIONI. Antitrust definisce modalità di applicazione nuove procedure legge Bersani

L’Autorità Antritrust ha definito le modalità di applicazione delle nuove procedure, introdotte dalla legge Bersani, che consentono alle società oggetto di una istruttoria di evitare l’accertamento di infrazioni presentando entro tre mesi "impegni tali da far venire meno i profili anticoncorrenziali" contestati. Antitrust, inoltre, ha previsto che "le parti possono presentare, con congruo anticipo rispetto alla scadenza dei tre mesi, una versione non definitiva degli impegni", fermo restando il termine per "la versione definitiva degli impregni proposti".

Quanto alle procedure per la valutazione, "se l’Autorità non delibererà il rigetto per manifesta infondatezza" degli impegni proposti, ne "dispone la pubblicazione sul sito internet, indicando anche i tempi previsti per la decisione finale". Intanto "i terzi interessati potranno presentare le proprie osservazioni entro i successivi 30 giorni", e subito dopo le società interessate potranno replicare "alle osservazioni presentate e, per tenerne conto, potranno introdurre modifiche accessorie agli impegni".

 

Comments are closed.