LIBERALIZZAZIONI. “Authority: quale strategie per il futuro?”: se ne parla il 9 luglio

Un convegno per valutare l’impatto delle liberalizzazioni sull’economia e sulle famiglie italiane, il contributo offerto dai provvedimenti sulla concorrenza ma anche i vantaggi per i consumatori. E per valutare il ruolo svolto dalle Authority e la conoscenza che ne hanno i cittadini. Sono questi i temi intorno ai quali ruoterà il convegno "Authority: quali strategie per il futuro?", che si svolgerà lunedì 9 luglio a Roma presso la sede di Unioncamere.

Qual è dunque l’impatto delle liberalizzazioni sull’economia, sui mercati e sulle famiglie italiane?E quale ruolo giocano le Authority in questo scenario? Nel corso del convegno sarà inoltre presentata la ricerca "Le liberalizzazioni e le Authority nella percezione degli italiani", commissionata a Ispo da Consumers’ Forum, come spunto di discussione per associazioni di consumatori e aziende. L’obiettivo é di tastare il polso della situazione, di approfondire gli aspetti ancora in ombra e di individuare in quali settori di mercato è avvertita la necessità di altri interventi. La ricerca, svolta su un campione di 1000 cittadini e circa 200 manager di grandi aziende, prende le mosse dalla verifica del grado di conoscenza delle Authority e del tema "liberalizzazioni". Ma l’approfondimento dell’indagine permette di valutare anche la percezione degli italiani sul loro ruolo e sulla loro effettiva utilità. Agli intervistati, infatti, è stato chiesto di attribuire un voto a ciascuna Authority: ne sono emerse le principali criticità che ostacolano l’effettiva apertura dei mercati in settori quali l’energia, i trasporti, le telecomunicazioni. Il convegno rappresenterà dunque un’occasione di dibattito: dopo l’apertura del presidente Consumers’ Forum Lorenzo Miozzi e la relazione di Renato Mannheimer su "Le liberalizzazioni e le Authority nella percezione degli italiani", si svolgerà infatti un dibattito al quale sono attesi Corrado Calabrò (presidente Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni), Antonio Catricalà (presidente Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato), Alessandro Ortis (presidente Autorità per l’Energia Elettrica e il Gas), Francesco Pizzetti (presidente Garante per la protezione dei dati personali) e Antonio Lirosi (Direttore Generale DGAMTC, Ministero dello Sviluppo Economico).

Comments are closed.