LIBERALIZZAZIONI. Benzinai, ridotte a due le giornate di sciopero. Lo stop il 6 e 7 giugno

I gestori dei distributori di benzina hanno deciso di ridurre di 24 ore lo sciopero in programma nei prossimi: i giorni di fermo saranno quindi due, il 6 e il 7 giugno prossimi, mentre l’8 il servizio sarà regolare. Lo sciopero – ricordano i gestori – è stato indetto contro le misure che riguardano la rete di distribuzione dei carburanti prevista nel disegno di legge Bersani sulle liberalizzazioni, che hanno già avuto un primo via libera dalla Camera. Interventi che mirano a far cadere vincoli di orario, distanza minima tra un distributore e l’altro, contingentamenti del numero degli impianti, ma che, secondo la categoria, agevolano eccessivamente gli impianti legati alla grande distribuzione.

Tenendo conto degli orari di apertura e chiusura degli impianti, il servizio resterà di fatto sospeso sulla rete stradale dalle ore 19:30 di martedì 5 giugno alle 19:30 di giovedì 7 giugno quando si rimetteranno in funzione i self service (mentre alle 7 dell’8 giugno riprenderà anche l’attività con servizio); sulle autostrade i distributori resteranno chiusi dalle 22 del 5 giugno alle 22 del 7 giugno. La decisione di ridurre la durata dello sciopero è stata presa al termine di un incontro con il Garante degli scioperi, che aveva convocato per questa mattina i gestori.

LIBERALIZZAZIONI. Ddl, Camera vota art. 1 su benzinai. Confermato blocco a giugno

Comments are closed.