LIBERALIZZAZIONI. Bersani annuncia nuovo pacchetto su treni, energia e servizi pubblici

E’ in arrivo una terza ondata di liberalizzazioni nell’ambito di servizi pubblici, energia, gas e servizi ferroviari. Ad affermarlo è stato lo stesso ministro dello Sviluppo Economico, Pierluigi Bersani, in un’intervista rilasciata al settimanale "Economy" in edicola oggi. Sul fronte energetico, l’intenzione del ministro è quello di separare la rete del gas dall’Eni entro la fine del 2007.

Per quanto riguarda i servizi ferroviari, Bersani esprime la necessità di un maggiore orientamento al mercato da parte di Ferrovie dello Stato, per sostenere in pochi anni la concorrenza. Il piano prevede che le tratte non remunerative siano "compensate adeguatamente, in modo che Fs sia messa in condizione di camminare sulle sue gambe e di non essere più un peso per i conti dello Stato".

Se davvero gli obiettivi della terza lenzuolata di Bersani nel settore dei trasporti sono servizi pubblici più competitivi e tariffe determinate dal libero mercato non si può che accoglierla con grande favore. Così, l’Unione Nazionale Consumatori commenta le dichiarazioni del ministro dello Sviluppo economico. "Soprattutto per quanto riguarda la rete ferroviaria, che ha subito interventi di ammodernamento con un raddoppio della capacità di trasporto, non si capisce – prosegue la nota dell’UNC – perché non si debbano attuare le necessarie misure per realizzare pienamente una vera concorrenza che è l’unico modo per offrire ai consumatori tariffe più basse". Secondo l’associazione, l’istituzione di un’Autorità dei trasporti è una questione fondamentale e improrogabile.

Comments are closed.