LIBERALIZZAZIONI. Bersani incontra Federfarma lunedì, 24 luglio

L’Assemblea nazionale di Federfarma é riunita oggi a Roma in seduta straordinaria, ha chiesto l’immediata apertura del confronto con il ministro delle Attività Produttive Luigi Bersani. Bersani ha convocato i farmacisti per lunedì, 24 luglio, ma la categoria in una nota stampa ha annunciato che "qualora tale incontro non desse esiti soddisfacenti, si provvederà all’attuazione delle seguenti ulteriori iniziative di protesta: proclamazione di una ulteriore giornata di chiusura delle farmacie da tenersi mercoledì 26 luglio, con contestuale manifestazione di piazza; disdetta formale della convenzione, finalizzata al ricorso alla Corte di Giustizia Europea per la mancata applicazione del decreto legislativo n. 231/2002 e ad un rinnovo della convenzione medesima basato su un più organico inserimento della farmacia nel tessuto del SSN; azioni di protesta nei confronti delle società di distribuzione che fanno capo ai gruppi multinazionali che puntano a impadronirsi delle farmacie e nei confronti delle multinazionali produttrici di SOP e OTC; conferisce sin d’ora mandato pieno alla Giunta Esecutiva e al Consiglio di Presidenza di condurre il confronto con il Governo e di informare tempestivamente degli esiti e delle decisioni conseguenti le Organizzazioni territoriali e l’opinione pubblica".

 

Comments are closed.