LIBERALIZZAZIONI. Carburanti, Confesercenti chiede meno tasse: “Governo faccia il primo passo”

"Non siamo contrari per principio alle liberalizzazioni, ma anche i sostenitori degli interventi del Governo non devono farne una questione ideologica. Per questo motivo contestiamo l’intervento di oggi del Ministro Bersani sui benzinai". E’ quanto ha affermato, in una nota di oggi, il presidente della Confesercenti Marco Venturi.

"Sappiamo bene, come afferma il Ministro, che il problema principale non è rappresentato dai benzinai, bensì dallo Stato che preleva il 63% di IVA e accise e dalle Compagnie, tra cui spicca la statale ENI/Agip, che si "accontenta" del 34%. Ai benzinai rimane un 3% e la gogna come colpevoli degli alti prezzi dei carburanti. Se ci fosse la volontà di ridurre immediatamente e consistentemente il prezzo dei carburanti – conclude Venturi – sarebbe sufficiente un passo indietro dello Stato e dell’Agip, che spiazzerebbe fortemente le altre compagnie e non farebbe regali alla grande distribuzione commerciale".

 

Comments are closed.