LIBERALIZZAZIONI. Ddl, via libera della Camera a emendamento su servizi idrici

La Camera ha approvato un emendamento anti-liberalizzazione sulle gestioni idriche affidate ai privati dei Verdi: fino a che non sarà rivista la normativa in materia, i nuovi affidamenti, non potranno infatti essere affidati a soggetti privati. Nell’emendamento dei Verdi, che vanifica la moratoria di 12 mesi, si legge: "La titolarità delle concessioni di derivazione delle acque pubbliche viene assegnata agli enti pubblici". La proposta della commissione prevede, inoltre, che entro tre mesi dall’entrata in vigore della legge, il presidente del Consiglio, su proposta dei ministri dell’Ambiente e degli Affari regionali, trasmetta alle Camere una relazione sullo stato dell’arte del patrimonio idrico.

Comments are closed.