LIBERALIZZAZIONI. Decreto Bersani, sì definitivo della Camera. Banche: le novità

Via libera della Camera dei Deputati alla manovra Bersani-Visco che contiene novità in materia fiscale e introduce importanti elementi di liberalizzazione in molti settori dell’economia. Sono stati 278 i deputati che hanno votato sì a fronte dei 193 no e 2 gli astenuti. Il testo dovrà ora essere firmato dal Presidente della Repubblica e successivamente pubblicato in Gazzetta Ufficiale. Soddisfatti i consumatori che da più parti sottolineano i benefici per i cittadini derivanti dalla riforma.

Per quanto riguarda le banche il Governo inserisce il costo zero per la chiusura. "Il cliente ha facoltà di recedere dal contratto senza penalità e senza spese di chiusura", si legge nel testo. L’adeguamento delle condizioni al variare del costo del denaro dovrà sempre essere contestuale ma non sarà necessario sia della stessa misura. La prima versione del decreto prevedeva che la contestualità fosse "in pari misura". La norma prevede anche che in caso di modifica unilaterale delle condizioni questa dovrà essere comunicata direttamente al cliente. Gli intermediari finanziari e le banche dovranno inoltre comunicare i dati dei clienti all’erario.

Comments are closed.