LIBERALIZZAZIONI. Estinzione anticipata mutuo, primo incontro Abi – Consumatori

Si è svolto questa mattina a Roma, presso la sede dell’ABI, il primo incontro tra l’associazione bancaria e le associazioni nazionali dei consumatori riconosciute dal Ministero dello sviluppo economico per esaminare il decreto Bersani. Quest’ultimo, impone, infatti, che entro 3 mesi dalla sua entrata in vigore, il 2 maggio 2007, ABI e associazioni definiscano "le regole generali di riconduzione a equità dei contratti di mutuo in essere, mediante, in particolare, la determinazione della misura massima dell’importo della penale dovuta per il caso di estinzione anticipata o parziale del mutuo".

ABI e Consumatori hanno convenuto sull’importanza di quanto stabilito dal Decreto legge, che affida alle due parti un compito di grande rilevanza economica e sociale. "I mutui per l’acquisto della casa sono ormai una voce pesante dei bilanci familiari – si legge nel comunicato diffuso dalle associazioni dei consumatori – e, come da molto tempo denunciamo, le penali che attualmente gli istituti bancari applicano a chi vuole estinguere anticipatamente il mutuo, sono un ulteriore gravame economico, oltre che un forte limite all’eventuale rinegoziazione e portabilità del mutuo".

I Consumatori, che puntano ad azzerare le penali, si sono dichiarati disponibili a un confronto serrato con l’ABI per rispettare i tempi previsti dal Decreto legge e hanno intanto avviato immediatamente incontri interni per definire una posizione condivisa.

LIBERALIZZAZIONI. Via libera del CdM

Comments are closed.