LIBERALIZZAZIONI. Farmaci fascia C, liberi farmacisti e consumatori: Prodi sostenga la riforma

Inviare una mail al Presidente del Consiglio per sostenere l’approvazione dell’articolo sulla liberalizzazione dei farmaci di fascia C in discussione al Senato (art. 2 ddl Bersani 1644 ). E’ la richiesta ai cittadini contenuta in un volantino oggi diffuso davanti al Senato dai promotori delle manifestazione a sostegno della riforma. La protesta organizzata dal Movimento Nazionale Liberi Farmacisti (MNLF) e dalle associazioni che rappresentano i titolari le parafarmacie, F.E.F., ANPI e F.I.E.F., vede il sostegno e la partecipazione delle principali associazioni dei consumatori: Movimento Difesa del Cittadino, Movimento Consumatori, Assoutenti, Adiconsum, Cittadinanzattiva, Federconsumatori e Adusbef.

I manifestanti fanno notare come dopo il primo decreto Bersani lo sconto medio sui farmaci è salito al 20% a fronte di un aumento dei consumi del solo 0,4%. Mentre in un solo anno sono stati aperti circa 1400 esercizi farmaceutici di cui l’85% è stato aperto da ex dipendenti delle farmacie.

E’ oggi previsto un incontro con il Presidente della X Commissione del Senato che sta discutendo il disegno di legge della terza lenzuolata Bersani. "E’ una manifestazione importante – afferma Vincenzo Devito, Presidente del MNLF, perché per la prima volta professionisti e consumatori sono uniti nel chiedere maggiore coraggio nelle liberalizzazioni. Una confluenza negli obiettivi – continua Devito – che dovrebbe far riflettere il mondo politico e suonare da campanello d’allarme per le corporazioni. Il Paese si è accorto che mantenere inutili privilegi è contro i propri interessi".

Comments are closed.