LIBERALIZZAZIONI. Federfarma Pesaro revoca lo sciopero

"Noi revochiamo lo sciopero. Aderiamo all’appello del ministro Livia Turco che ci ha promesso un incontro. Rimaniamo in agitazione, ma non faremo le serrate e, pertanto, le nostre farmacie, aderenti alla Federfarma delle Marche e, comunque, alla sezione della provincia di Pesaro e Urbino, rimarranno aperte anche nei prossimi giorni". Lo ha comunicato il segretario provinciale di Pesaro Urbino della Federfarma Stefano Golinelli. Golinelli dice: "avremmo voluto avere un confronto prima con il ministro, anche perché abbiamo idee e proposte per migliorare il servizio; invece, ci siamo ritrovati con le scelte fatte. Ora – conclude -, diamo fiducia alle parole del ministro Turco, e da parte nostra revochiamo da stasera lo sciopero".

A fronte della revoca dello sciopero nel pesarese annunciata da Golinelli, c’ è da registrare che solo poche ore fa il presidente di Federfarma regionale Giampaolo Zecchini ha dichiarato che "i farmacisti marchigiani aderenti a Federfarma si preparano alla serrata a oltranza contro il decreto ‘Bersani’ sulla competitività, a partire da domani". Sempre Zecchini si é anche detto certo che "450 farmacie private associate a Federfarma Marche anche stavolta aderiranno massicciamente allo sciopero". Per sbloccare la situazione – aveva aggiunto – ci vorrebbe "un segnale forte, magari dal ministro Livia Turco, che finora ha fatto la figura di un ministro che non c’ è (se la sanità é trasferita, come sembra, alle attività produttive)".

Comments are closed.