LIBERALIZZAZIONI. Federfarma: proposte per sospendere chiusura farmacie. Turco convoca i farmacisti

Il presidente di Federfarma Giorgio Siri si apre al dialogo e fa sapere con una nota stampa di essere pronto ad essere convocato dal ministro della salute Livia Turco per presentare alcune proposte che non prevedono modifiche al decreto legge Bersani, finalizzate a individuare il corretto ruolo della farmacia nell’immediato e in prospettiva.

In particolare Federfarma chiede un tavolo di confronto permanente con il Ministro della salute, e possibilmente con le Regioni, per individuare misure per rafforzare il ruolo delle farmacie nell’ambito del servizio sanitario nazionale attraverso la prossima stipula della convenzione farmaceutica, garantire il sostegno alle piccole farmacie che possono essere messe in difficolta’ dalle nuove norme e valutare l’impatto delle norme contenute nel decreto legge Bersani. Siri dichiara anche di essere disponibile, in fase di avvio del confronto, a sospendere la chiusura delle farmacie.

"Accolgo con piacere la disponibilità manifestata dal Presidente Siri ad essere convocato per presentare proposte che non modificano il decreto sulle liberalizzazioni, essendo invece finalizzate a individuare il corretto ruolo della farmacia nel Servizio sanitario nazionale". Questo il commento di Livia Turco, Ministro della Salute che annuncia di aver provveduto a convocare Federfarma già oggi, a fronte della dichiarata disponibilità del Presidente Siri a sospendere la chiusura delle farmacie in fase di avvio del confronto.
"La decisione dei farmacisti – conclude il Ministro – è una conferma del senso di responsabilità dei farmacisti italiani e della loro volontà di essere parte integrante del sistema sanitario nazionale".

 

Comments are closed.