LIBERALIZZAZIONI. Il terzo pacchetto cittadino-consumatore è “in viaggio” in Parlamento

Provvedimenti per il cittadino-consumatore: sono sette i disegni di legge attualmente all’esame del Parlamento. Riguardano energia, class action, riordino dei servizi pubblici locali, riforma delle professioni, riforma del settore televisivo, riordino delle Autorità e "terzo pacchetto cittadino-consumatore". Quest’ultimo è stato approvato in prima lettura alla Camera ed è ora all’esame del Senato. È quanto riepiloga il ministro Pier Luigi Bersani tracciando il bilancio delle liberalizzazioni a un anno e a sei mesi dai due precedenti pacchetti.

In particolare, il terzo pacchetto "cittadino-consumatore" è "in viaggio in Parlamento": presentato il 16 febbraio 2007 dal Ministro dello Sviluppo Economico Pierluigi Bersani e dal Vice Presidente del Consiglio dei Ministri Francesco Rutelli, "Misure per il cittadino consumatore e per agevolare le attività produttive e commerciali, nonché interventi in settori di rilevanza nazionale" è stato approvato dal Consiglio dei Ministri il 25 gennaio e approvato alla Camera il 13 giugno. Ora il ddl è passato al Senato ed è stato assegnato alla Commissione Industria. Fra i contenuti si prevede che "entro il 31 luglio di ogni anno" il governo sottoponga al Parlamento un disegno di legge annuale "per la promozione della concorrenza e della tutela dei consumatori".

All’esame del Parlamento c’è il ddl Energia, approdato al Senato dove però non è ancora iniziata la discussione generale: il provvedimento sarà votato al termine della pausa estiva. Il ddl sulla class action è stato approvato dal CdM lo scorso 30 giugno ma l’esame non è ancora entrato nel vivo e sono ancora numerose le audizioni in corso. L’esame del ddl di Riordino servizi pubblici locali è iniziato il 28 settembre 2006: è stato completato l’esame in commissione ed ora il ddl è passato all’Aula in attesa che venga stabilito il giorno di inizio esame. Per il ddl di riforma delle professioni, presentato alla Camera il 24 gennaio 2007 e assegnato alle commissioni riunite Giustizia e Attività produttive il 7 febbraio, ha preso il via un’indagine conoscitiva l’8 marzo scorso e dal 22 marzo è iniziato un ciclo di audizioni. L’esame è in corso in Commissione. Il ddl di riforma del settore televisivo è in corso d’esame in Commissione, dove è iniziata la votazione degli emendamenti. Il ddl di riordino delle Autorità, che riforma le Autorità indipendenti per la regolazione dei mercati, è stato approvato dal Consiglio dei ministri il 2 febbraio scorso, presentato al Senato il 5 marzo ed assegnato alla Commissione Affari costituzionali il 15 marzo: si sono svolte audizioni a partire dal 10 maggio.

Comments are closed.