LIBERALIZZAZIONI. Liberi Farmacisti lanciano petizione “non uccidere le parafarmacie”

"Non uccidere le parafarmacie, non uccidere le liberalizzazioni". E’ questo il titolo dell’iniziativa del Movimento Nazionale Liberi Farmacisti partita oggi in difesa delle parafarmacie e delle liberalizzazioni, che chiede a tutti di "sottoscrivere una lettera indirizzata al Presidente della Repubblica, al Presidente del Consiglio e ai Ministri tutti per impedire che proposte legislative come il progetto Gasparri/Tomassini e l’emendamento Saltamartini possano far chiudere le parafarmacie".

Il MNLF precisa che questa raccolta di firme si allarga anche a tutte le liberalizzazioni avvenute in Italia e poste in discussione o bloccate da diversi disegni di legge. "Un appello che non è rivolto ai soli farmacisti, ma anche a tutti i cittadini con particolare attenzione alle Associazioni dei consumatori".

Nella lettera indirizzata alle istituzione e con riferimento ai progetti presentati in Parlamento si legge:

"La vendita di farmaci da banco fuori delle farmacie ha portato nuova concorrenza nel settore del farmaco, concorrenza di cui hanno beneficiato anche le farmacie che si sono attrezzate con nuovi servizi da offrire alla propria clientela.
Migliaia di giovani professionisti hanno finalmente trovato nuovi sbocchi professionali e la possibilità d’intraprendere liberamente la propria professione.
In questo quadro quali sono i motivi per ridimensionare, o peggio, far chiudere quest’attività ?’
Nessuno secondo gli estensori della missiva ‘se non il desiderio di azzerare uno strumento legislativo che consente il confronto delle capacità ed allarga i livelli di concorrenza.
In un contesto economico "delicato" come quello che vive il nostro Paese i processi di liberalizzazione andrebbero incentivati e non mortificati, gli spazi di tutela degli interessi generali allargati, mentre quelli che salvaguardano monopoli o rendite di posizione fortemente ridimensionati."

La raccolta di firme si avvale di una piattaforma che impedisce adesioni multiple e garantisce la veridicità dell’adesione. Tutti possono firmare l’appello andando al sito www.mnlf.it oppure www.firmiamo.it/nonuccidereleparafarmacie

 

Comments are closed.