LIBERALIZZAZIONI. Prosegue esame del provvedimento alla Camera

Questa mattina l’Aula di Montecitorio ha ripreso l’esame del disegno di legge recante misure per il cittadino consumatore e per agevolare le attività produttive e commerciali, nonché interventi in settori di rilevanza nazionale. Già ieri erano stati approvati 10 articoli. Rispetto al testo iniziale arrivano due ‘new entry’: si tratta di un paio di articoli aggiuntivi rispettivamente all’articolo 1 e al 20: il primo riguarda la sterilizzazione del prezzo del greggio, mentre il secondo tocca il mondo delle imprese, delegando il governo ad adottare entro un anno misure per «agevolare la creazione di reti o aggregazioni di imprese». Ok dell’Aula di Montecitorio poi alle contestate norme sul servizio pubblico locale innovativo (art. 11), anche se con una modifica chiave: sono infatti sparite le aziende che esercitano trasporto pubblico dai soggetti che possono essere abilitati. Sì dei deputati anche all’articolo 14, che delega il governo in materia di norme ed enti tecnici, certificazioni e dichiarazioni di conformità, all’articolo 20, che favorisce la capitalizzazione delle imprese, e, infine, agli articoli 24 (società cooperative), 26 (pubblicazione informatica albo pretorio), 28 (esclusione piccole e medie imprese da alcuni adempimenti in materia di privacy), 29 (misure per la rappresentanza dell’imprenditore e di compimento delle operazioni telematiche) e 31 (conservazione ottica sostitutiva). Accantonati, invece, gli articoli 25 (interventi a favore delle imprese di spettacolo e di cultura), 27 (semplificazione e abolizione di alcune procedure per la certificazione delle imprese) e 30 (posta elettronica certificata).

Comments are closed.