LIBERALIZZAZIONI. Roma, domani taxi in sciopero. Adoc: “Urgente applicare decreto Bersani”

Tassisti romani in sciopero per domani, giovedì 18 ottobre. Proprio in occasione della prima giornata della Festa del Cinema di Roma. Alla notizia i consumatori rispondono con una parere negativo: "Non condividiamo assolutamente lo sciopero – commenta Carlo Pileri, Presidente dell’Adoc – e le ragioni per cui è stato indetto: considerando la bassa qualità del servizio offerto ai cittadini, non accettiamo una richiesta di aumento delle tariffe. Pagare 12 euro di media per una corsa in centro città e aspettare 7-8 minuti un taxi, anche 45 minuti nelle giornate di pioggia, non rendono questo servizio degno del prestigio di Roma. Ci auguriamo che il senso di responsabilità dei tassisti porti ad una revoca dello sciopero, apprezzeremmo molto l’iniziativa".

L’associazione lamenta la mancata applicazione del decreto Bersani parlando di un "Settore non è stato ancora completamente liberalizzato – continua Pileri – Sono necessarie più corsie preferenziali, che garantirebbero minori costi e maggiore velocità, permettendo maggiori possibilità di guadagni ai tassisti. Ma vi deve essere anche una diminuzione del 15% delle tariffe per gli aeroporti, una tariffa unica dentro e fuori il raccordo fino agli aeroporti, devono essere rilasciate più licenze in quanto il numero di vetture in servizio non è sufficiente".

Comments are closed.