LIBERALIZZAZIONI. Senato: sì a presupposti di urgenza

Il Senato ha approvato la sussistenza dei presupposti di costituzionalità, urgenza e necessità nel decreto legge per le liberalizzazioni. Viene, dunque, respinta la richiesta avanzata dalla Cdl. I voti favorevoli sono stati 160, i contrari 138, nessuno astenuto. L’Assemblea di Palazzo Madama si era riunita per pronunciarsi sulla questione su cui peraltro si era già pronunciata, in senso favorevole, la commissione Affari costituzionali. L’opposizione però, in base al regolamento del Senato, aveva chiesto che su di esse si pronunciasse anche l’assemblea. Il provvedimento passa ora all’esame di merito da parte della commissione Industria del Senato.

Visti i tempi particolarmente ristretti per la conversione (il provvedimento scade infatti il 2 aprile prossimo) è già previsto che il testo sarà presentato domani in Aula senza relatore e che, sul decreto, il Governo chieda successivamente la fiducia.

LIBERALIZZAZIONI. Camera vota la fiducia al decreto: 316 sì

 

Comments are closed.