LIBERALIZZAZIONI. Serrata benzinai, Cittadinanzattiva: “Contro i cittadini”

E’ iniziata poco meno di 24 ore fa la serrata dei benzinai per protestare contro le liberalizzazioni contenute nel secondo pacchetto Bersani. Secondo i primi dati delle organizzazioni sindacali dei gestori, le chiusure degli impianti supererebbero "il 90%" in tutta Italia. Critica nei confronti dello sciopero si è detta Cittadinanzattiva. Secondo l’associazione, infatti, "la serrata dei benzinai da un lato viola elementari diritti dei cittadini e dall’altro si oppone allo sforzo di ammodernare l’Italia avviato dal nostro Governo seppure con un ritardo di almeno dieci anni".

Cittadinanzattiva approfitta per esprimere apprezzamento per il prvvedimento: "Confermiamo – conclude Giustino Trincia, segretario di Cittadinanzattiva – il nostro appoggio alle nuove misure per le liberalizzazioni varate dal Governo ma chiediamo che anche le Regioni e i Comuni facciano la loro parte per rivedere una rete di distribuzione dei carburanti irrazionale e che incide molto sugli altissimi costi dei carburanti nel nostro Paese. È urgente che su questi temi, e con il contributo delle Associazioni dei consumatori, si aprano Tavoli di confronto – anche a livello regionale e metropolitano – per entrare nel merito dei problemi".

Comments are closed.