LIBERALIZZAZIONI. “Stanno scomparendo anche quelle già esistenti”. La denuncia dei Consumatori

Federconsumatori e Adusbef lanciano l’allarme per la sparizione delle liberalizzazioni. "Dai farmaci da banco, venduti nei corner dei supermercati e nelle parafarmacie con risparmi importanti di oltre il 20%, alle questioni relative alle assicurazioni, sia per quanto riguarda gli agenti plurimandatarari sia per le norme che limitano le annualità dei contratti, fino ai provvedimenti che, nei fatti, costituiscono un impedimento ai necessari processi di liberalizzazione della rete dei carburanti. Queste ultime sono solo delle esemplificazioni rispetto a quello che "bolle in pentola" su altri versanti, quali quelli delle tariffe, delle professioni, ed altro ancora".

"Il tutto, ovviamente – aggiungono le Associazioni deli Consumatori – condito da una profonda modifica delle norme sulla Class Action, che ne appesantiscono notevolmente metodologie di applicazione, con la ciliegina sulla torta dell’annullamento della retroattività di tale norma stessa, con buona pace dello storico risparmio tradito, e dei nuovi casi Alitalia, Lehman, ecc".

"In buona sostanza, un vero e proprio capolavoro – dichiarano Rosario Trefiletti ed Elio Lannutti, Presidenti di Federconsumatori ed Adusbef – che affossa i diritti dei cittadini, e ancor di più, affossa la ricerca di norme che rendano il mercato italiano un mercato chiaro, trasparente, non ingannevole, veramente competitivo".

Comments are closed.