LIBERALIZZAZIONI. Terza lenzuolata, Consumatori: “Qualsiasi blocco danneggia i cittadini”

"Fermare ora l’opera del ministro Bersani rappresenta un grave blocco sulla strada delle liberalizzazioni". Questo il commento delle associazioni dei consumatori del progetto "Più Concorrenza + Diritti" alla notizia che l’opposizione ha negato la disponibilità di continuare i lavori a causa della Finanziaria. Bersani e la maggioranza puntano, invece, a licenziare il testo in Senato entro la sessione di bilancio, quindi entro il 31 dicembre.

"Come ha sottolineato in una nota lo stesso Bersani– affermano le associazioni – ci auguriamo che questi tentativi risultino vani e che anche le forze dell’opposizione si rendano conto che questo tipo di ostruzionismo non fa bene al nostro Paese. La macchina delle liberalizzazioni è ormai in moto da tempo e i benefici per i consumatori si fanno già sentire ampiamente. Fermarla ora significherebbe fare un grave passo indietro verso la strada della tutela dei diritti dei cittadini. Auspichiamo quindi che, per una volta, vinca il buon senso invece dei soliti interessi corporativi".

Per ribadire l’importanza per i consumatori del cammino intrapreso con le liberalizzazioni le associazioni di Più Concorrenza + Diritti (Assoutenti, Cittadinanzattiva, Confconsumatori, Movimento Consumatori, Movimento Difesa del Cittadino, Unione Nazionale Consumatori) scenderanno in piazza per informare i cittadini sabato 20 ottobre, quando si terrà la Prima Giornata nazionale delle liberalizzazioni. In 104 piazze italiane le associazioni forniranno informazioni, consulenze e materiale informativo (tra cui guide pratiche e vademecum) sui vantaggi introdotti dalla legge Bersani.

Informazioni dettagliate sulla giornata saranno presenti da oggi sul sito
www.concorrenzaediritti.it

Comments are closed.