Lacci nei vestiti: un pericolo per i bimbi

Un capo d’abbigliamento per bambini su dieci non rispetta gli standard europei di sicurezza. Il problema sono le corde e i lacci che possono strangolare i bambini, soprattutto quelli al di sotto dei 7 anni. E’ quanto risulta dai controlli effettuati dalle autorità di vigilanza di 11 Stati membri dell’Unione europea, su 16.000 capi d’abbigliamento, tra l’agosto del 2008 e il febbraio del 2010.

I casi più diffusi, notificati al RAPEX, il sistema europeo di allarme rapido per i prodotti non sicuri, sono quelli di lacci impigliati negli ingranaggi delle biciclette, nelle porte e nelle portiere delle automobili. Le statistiche nazionali sugli incidenti si dividono in due grandi gruppi, a seconda dell’età della vittima: gli incidenti mortali per i bambini più piccoli a causa dell’intrappolamento, ad esempio, della corda del cappuccio nelle strutture dei parchi gioco, come gli scivoli; gli incidenti in cui i bambini più grandi restano gravemente lesi, dopo che i lacci degli indumenti sono rimasti incastrati in veicoli in movimento, come le porte degli autobus, gli impianti di risalita delle piste da sci e le biciclette.

"Spetta ad ogni genitore o accompagnatore giudicare il miglior modo per gestire la sicurezza del bambino. Il nostro compito è quello di dare loro la possibilità di scegliere gli indumenti per i loro figli, senza doversi preoccupare della sicurezza – ha dichiarato il Commissario europeo alla Salute e alla Tutela dei consumatori, John Dalli – Dobbiamo vigilare, a nome dei consumatori più vulnerabili, affinché i prodotti che raggiungono il nostro mercato, rispettino i requisiti di sicurezza". E Dalli ha mandato due messaggi: ai genitori ha detto "siate consapevoli"; alle aziende "siate responsabili della sicurezza dei prodotti che immettete sul mercato".

La Commissione Europea raccomanda ai produttori, ai distributori, agli importatori e ai dettaglianti, di garantire che le corde e i lacci dei capi d’abbigliamenti per i bambini rispettino la norma europea EN 14682:2007 o che forniscano un livello di sicurezza equivalente. Per i genitori, invece, ci sono alcuni consigli: i vestiti per i bambini fino a 7 anni non dovrebbero avere corde o lacci nei cappucci o nelle parti vicine al collo; i vestiti per i bambini più grandi non dovrebbero avere corde o lacci più lunghe dei 75 cm. Chi ha acquistato un capo che non rispetta dunque i requisiti di sicurezza può segnalarlo all’autorità di sorveglianza del proprio paese.

Per conoscere le iniziative della Commissione Europea cliccare qui

 

Comments are closed.