Legge Gasparri. UE avvia provedura di infrazione. Soddisfatto MDC

Il Movimento Difesa del Cittadino (MDC) esprime soddisfazione per la procedura di infrazione avviata dalla Commissione Europea contro l’Italia in merito alla legge Gasparri.

"Dopo anni di proteste e ricorsi dell’associazione – dichiara Francesco Luongo, responsabile del Dipartimento TLC del Movimento Difesa del Cittadino (MDC) – per i regali dello Stato ai produttori di decoder per il DTT (contributi statali pari a circa 220 milioni di euro in due anni), finalmente l’Unione Europea interviene contro lo scandalo della legge Gasparri. Quest’ultima garantiva, infatti, sulla nuova tv digitale terrestre un nuovo monopolio (Rai, Mediaset e La7), alla faccia del pluralismo tanto sbandierato dall’ex ministro Gasparri".

"Anche la parte della legge dedicata alla spartizione delle frequenze, che costituiva un danno per i nuovi operatori e un vero e proprio ostacolo alla libera concorrenza cade finalmente sotto i colpi dell’Ue".

 

Comments are closed.