Liberalizzazioni, Altroconsumo lancia petizione on line

Altroconsumo sprona il Governo Prodi ad andare avanti con il pacchetto sulle liberalizzazioni, e a sostegno della riforma oggi propone una petizione on-line sul proprio sito web www.altroconsumo.it per una massiccia raccolta di firme. "I servizi professionali e settori quali banche, assicurazioni, trasporto taxi, commercio devono abbandonare privilegi anacronistici e aprirsi al mercato alla concorrenza: questa è un’occasione storica che il nostro Paese offre a sé stesso per modernizzarsi e funzionare a ritmi europei. Con questa petizione vogliamo dar voce ai cittadini e sostenere il Governo contro proteste corporativistiche come quelle dei tassisti" ha dichiarato Paolo Martinello, presidente di Altroconsumo.

Le restrizioni – si legge nella nota diffusa dalle associazioni – alla concorrenza previste da attuali leggi e codici deontologici penalizzano il consumatore, creano difficoltà a reperire informazioni sui servizi professionali offerti, rendendo di fatto impossibile per il consumatore poter confrontare i costi, come dimostrano i risultati dell’inchiesta svolta da Altroconsumo nel giugno 2005 sulle informazioni date ai consumatori da notai e avvocati a Milano e Roma e dai rispettivi Ordini professionali.

Comments are closed.