Liberalizzazioni, Bersani: “Presto altri provvedimenti”

"Per le liberalizzazioni non ci saranno rallentamenti. Il timing lo stabilirà Prodi ma stiamo parlando per le ulteriori iniziative di tempi brevi". Lo ha detto il ministro dello Sviluppo economico, Pierluigi Bersani, al margine del Consiglio dei Ministri svoltosi questa mattina presso la Reggia di Caserta. Bersani ha sottolineato che "c’è piena collaborazione tra i ministri e in nessuno in questo governo c’é la volontà di rallentare questo processo. Sono in arrivo altre novità che prenderanno la forma di disegno di legge".

Il ministro per i Beni e le attività culturali, Francesco Rutelli, ha annunciato la costituzione di "una cabina regia sulle liberalizzazioni sotto la guida del Presidente del Consiglio". Il premier, Romano Prodi, ha poi precisato: "Io mi assumo la responsabilità e sto esaminando con interesse tutti i fili della lenzuolata di Bersani. Ma non per una cabina di regia, ma per una sintesi politica". "Le proposte in tema liberalizzazioni – ha aggiunto Prodi – hanno l’obiettivo di rendere l’economia più concorrenziale, snella e dinamica e saranno di straordinaria importanza per il consumatore".

Per Antonio Longo, presidente del Movimento Difesa del Cittadino "la scelta del Governo di continuare e ampliare le liberalizzazioni è l’unica via certa per lo sviluppo e la crescita del Paese, coniugando maggiori opportunità per i consumatori e maggiore concorrenza e quindi sfida per la qualità tra le imprese. Il programma riformatore del ministro Bersani adesso viene rafforzato dall’assunzione diretta di responsabilità del Presidente Prodi, che allontana i timori di rallentamenti e diluizioni emersi nelle scorse settimane a causa delle reazioni corporative delle categorie e settori interessati e anche per le resistenze della parte più conservatrice della maggioranza".

Guardando al futuro Longo ricorda che "Su energia, banche, assicurazioni, commercio c’è ancora tanto da fare e aspettiamo tutti con grande interesse il nuovo pacchetto predisposto da Bersani. Come associazione siamo impegnati a far crescere una nuova cultura delle liberalizzazioni, perché i cittadini siano più consapevoli dei loro diritti di scelta per una qualità migliore e un prezzo più accessibile di prodotti e servizi".

Comments are closed.