MADE IN ITALY. Roma, al via progetto di formazione per manager cinesi

Analisi del "Sistema Paese Italia", in particolare dei differenti settori che caratterizzano il "Made in Italy" e tematiche relative allo sviluppo sostenibile, protezione ambientale ed miglioramento della qualità nei processi aziendali. Questi ed altri i temi al centro del progetto di Confindustria "Amica Italia", programma di formazione nelle tecniche di management rivolto agli operatori economici della Repubblica Popolare Cinese. Il progetto, realizzato in collaborazione con l’Università Luiss Guido Carli (titolare dell’iniziativa), è finanziato dal Ministero degli Affari Esteri (Direzione Centrale per la Cooperazione allo Sviluppo).

In particolare, tra le finalità del Progetto di Confindustria si richiama la necessità di sviluppare le competenze delle risorse umane locali, direttive ed intermedie, per supportare i processi di sviluppo socio-economico del Paese; offrire una conoscenza approfondita del Sistema Paese Italia, superando stereotipi e pregiudizi ed evidenziando la qualità e le reali possibilità di fruttuosa collaborazione fra le realtà dei nostri due Paesi; formare un numero consistente di dirigenti e futuri manager, capaci di interloquire con il Sistema Italia.

Le attività prevedono la realizzazione di un percorso formativo di general management, dedicato a 75 manager e dirigenti di aziende cinesi, realizzato interamente in Italia. Il percorso formativo, della durata complessiva di circa un mese per ciascuna delle tre edizioni previste nell’arco dell’anno (25 partecipanti per ogni edizione), è suddiviso in una fase d’aula, realizzata presso l’Università Luiss G.C. ed in una successiva fase di stage in azienda.

 

Comments are closed.