MDC, la conciliazione è on line

È on line lo "Sportello Conciliazione" del Movimento Difesa del Cittadino (MDC), realizzato in collaborazione con Unioncamere e finanziato dal ministero dello Sviluppo Economico, che ha come obiettivo principale la diffusione della cultura e della pratica della conciliazione extragiudiziale. Per risolvere in modo semplice, rapido e a costo zero le controversie con aziende e società di servizi – da Wind, Telecom, Elitel, Tim e Tre, a Poste Italiane e ENEL, a Intesa San Paolo, Capitalia, Monte Paschi di Siena fino all’Ania per l’Rc auto – l’associazione ricorda che gli utenti possono ricorrere a questo strumento.

Oltre al sito internet (www.sportelloconciliazione.it), che contiene anche la sezione delle "Faq" (risposte alle domande più frequenti), gli utenti potranno richiedere informazioni, assistenza e consulenza a MDC in merito all’avvio di una pratica di conciliazione presso i 5 sportelli pilota a Milano, Pistoia, Ancona, Roma e Lecce o tramite il Numero Verde 800.913520.

"Gli Sportelli conciliazione – spiega la nota del Movimento Difesa del Cittadino che, secondo la prima stima dei dati del 2006, ha risolto tramite questa procedura circa 400 contenziosi con Telecom e circa 100 con Poste Italiane – sono presieduti da esperti e consulenti legali nonché dai conciliatori dell’associazione, a cui il consumatore può sottoporre problemi e dubbi legati a disservizi, inadempienze o inottemperanze delle aziende e società di servizi interessate, conoscendo quali diritti poter azionare nei loro confronti ed in quali termini sottoporre le proprie richieste". Per accedere allo strumento della conciliazione e allo Sportello, l’utente dovrà solamente essere iscritto a MDC: il costo annuale della tessera, che offre agli iscritti la possibilità di usufruire di tutti i servizi associativi, è di 25 €.

"È stata la conciliazione la procedura che ha permesso di risolvere anche la maggior parte delle controversie tra i risparmiatori e le banche, in seguito alle crisi che hanno caratterizzato in questi ultimi anni il mondo finanziario italiano – spiega Antonio Longo, Presidente MDC – Con il Gruppo Banca Intesa, per esempio, hanno ottenuto il rimborso (totale o parziale) 7.445 (46% e 21.651 acquisti di titoli) su 16.331 richieste di indennizzo relative agli acquisti di titoli Cirio (7.661), Giacomelli (491) e Parmalat (13.499), discusse per circa 12 mesi nell’ambito dei 528 tavoli di conciliazione con le associazioni dei consumatori".

Scarica la scheda informativa sulla conciliazione (PDF)

Visita il sito dello Sportello Conciliazione di MDC

Comments are closed.