MINORI. 4 anni di lotta in rete agli psicofarmaci per “Giù le mani dai bambini”

Oggi il portale www.giùlemanidaibambini.org festeggia i 4 anni di età e i 25 milioni (superati) di contatti in rete. "Giù le mani dai bambini" è uno dei progetti più attivi in Europa contro la somministrazione diffusa di psicofarmaci in età pediatrica. In un comunicato si legge, inoltre, che oltre un terzo dei Comuni capoluogo italiani le hanno rilasciato il patrocinio.

"Questo sostegno da parte di un numero così elevato di enti pubblici – ha dichiarato Luca Poma, portavoce nazionale del Comitato – oltre che un onore è una grande responsabilità, che non vogliamo deludere in alcun modo, quindi proseguiremo con la nostra battaglia ferma ma equilibrata a tutela del diritto alla salute dei bambini e del diritto alla libertà di scelta terapeutica delle famiglie italiane".

L’ idea di "Giù le mani dai bambini" è quella "di coinvolgere gli enti locali, per avviare un impulso di cambiamento ‘dal basso’ laddove le istituzioni sanitarie di controllo a Roma latitano". L’altro obiettivo è quello "di fare un’informazione corretta ed indipendente sul territorio alle famiglie ed alle scuole", e quello di " intervenire localmente con modifiche migliorative ai protocolli che regolano la somministrazione di molecole psicoattive ai minori, al fine di evitare il ripetersi in Italia di abusi registrati sempre più non solo negli USA ma molti paesi d’Europa".

Comments are closed.