MINORI. Antitrust condanna messa in onda di trailer violenti

Trasmettere trailer violenti prima della proiezione di un film per bambini può costare molto caro, sia al gestore del cinema sia alla casa produttrice dello spot; l’Antitrust – rende noto il Codacons – ha infatti condannato il gestore di un cinema milanese e la Sony rispettivamente al pagamento di 25 mila e 33 mila euro per aver trasmesso il trailer dell’horror "The exorcism of Emily Rose" prima della proiezione del film per minori "I fantastici 4".

"Una sentenza importante – ha commentato il presidente del Codacons Marco Maria Donzelli – Non basta che il trailer non sia formalmente vietato ai minori di 14 anni perchè possa essere proiettato senza precauzioni adeguate". "Purtroppo – conclude Donzelli – è molto frequente che nei cinema italiani s’inseriscano pubblicità inadatte ai minori durante spettacoli tipicamente riservati alle famiglie, come quelli del pomeriggio. Con questa sentenza sia gestori che produttori sono avvisati".

Comments are closed.