MINORI. Bullismo, dalla Commissione via libera a indagine su baby gang

La commissione Giustizia della Camera ha dato il via libera all’indagine conoscitiva sulle baby gang e sul bullismo. L’obiettivo è "attingere tutte le informazioni possibili per comprendere come il legislatore possa intervenire su questa delicata materia, e quanto possa essere efficace abbassare l’imputabilità dei minori dai 14 ai 12 anni", ha spiegato il presidente della Commissione, Pino Pisicchio.

"Non è nostra intenzione rivedere l’impianto del sistema giudiziario minorile – ha affermato Pisicchio – né tantomeno incrementare la misura carceraria come rimedio a questo grave e serio fenomeno. Il nostro obiettivo è insieme la prevenzione e la riabilitazione dei soggetti coinvolti in questi atti di violenza, senza mai dimenticare che abbiamo a che fare con personalità in formazione, come lo sono appunto i minori, dei quali va sempre tutelata l’integrità morale e la dignità personale".

"L’abbassamento dell’imputabilità dei minori, inoltre prosegue l’esponente di Italia dei Valori è senza dubbio un’ipotesi concreta per impedire agli adulti di utilizzare i minori come ‘manovalanza delinquenziale’. In questo modo si avrebbe un deterrente non solo per i ragazzi che compiono violenze e abusi nei confronti dei propri coetanei, ma anche per quei delinquenti che si fanno scudo con la mancata imputabilità di bambini e adolescenti".

Comments are closed.