MINORI. Bullismo sempre più diffuso nelle scuole, anche in quelle private

Alla domanda "cosa ti piace meno della scuola" quasi la metà dei 1.661 ragazzi intervistati ha risposto: il comportamento di alcuni compagni. E’ quanto emerge da un’indagine condotta dall’Istituto di Psicologia dell’Università salesiana di Roma, presentata oggi durante il convegno sul bullismo nelle scuole, pubbliche e private cattoliche, elementari e medie. Oltre 4 bambini su 10 che frequentano le elementari si sono detti vittime di episodi di bullismo e la percentuale per le scuole medie è del 22,4%.

Ma se si tratta di bambini stranieri i numeri sono più alti: il 52,5% degli intervistati denuncia dei comportamenti molesti dei propri compagni. Mentre non cambia la presenza di vittime del bullismo tra la scuola statale (23,1% dei casi) e quelle private cattoliche (21,9% dei casi). E la presenza di individui bulli si attesta attorno all’8% in entrambe le realtà scolastiche. La "ricreazione" è nel 64,4% dei casi il contesto in cui le giovani vittime subiscono prepotenze. Nel 22,8% il luogo è la palestra, o nel 21,9% dei casi, il "cambio ora", quando il maestro esce dalla classe. Un dato rassicurante è che il 52,5% degli intervistati, nega di aver visto complicità fra i compagni e i "carnefici". Piuttosto il 51,5% dei bambini non rimane indifferente agli atti di violenza.

 

Comments are closed.