MINORI. Easy tour arriva in Sicilia per promuovere uso sicuro di internet

"Promuovere tra i giovani l’uso sicuro e responsabile dei nuovi media". E’ questo il fine di "Easy Tour", campagna di Adiconsum e Save the Children Italia cofinanziata dalla Commissione Europea nell’ambito del programma Safer Internet Plus, che in questi giorni sta facendo tappa in Sicilia. Lo riferisce in un comunicato l’Adiconsum.

Il team di "Easy", partito il 19 novembre scorso da Roma, sta incontrando studenti e insegnanti per riflettere sul significato di "uso responsabile e consapevole dei nuovi media" e sta sperimentando direttamente le nuove tecnologie, girando mini filmati col cellulare allo scopo di produrre brevi messaggi sulla sicurezza online. Questi vengono poi caricati sul portale di Trebisonda, la famosa trasmissione pomeridiana per ragazzi di Rai Tre.

Altro perno della campagna è l’Easy bus, un pullman a bordo del quale i ragazzi possono partecipare al concorso "EasyZone, C’è posto per te", il primo community game sopra la media. Tema del concorso: "Cosa significa essere connessi", da illustrare e spiegare con video, testi, foto, musiche. E poi ancora incontri, laboratori e un sito internet dedicato.

Secondo un’indagine condotta dalla Doxa per Save the Children risulta che quasi il 70% dei giovani fra i 10 e 17 anni usa Internet, mentre il 76% dei ragazzi possiede un cellulare. L’84% del campione considera utile Internet per la formazione e la crescita. Tuttavia quasi l’81% ritiene che la rete possa presentare anche dei rischi, rispetto ai quali chiede maggiore supporto e informazione soprattutto dalla famiglia e dalla scuola.

"L’approccio di Easy – ha spiegato il Direttore Generale di Save the Children Italia, Valerio Neri – è di considerare i ragazzi non solo come vittime degli eventuali pericoli della rete o del telefonino bensì come individui attivi, con risorse autonome, dotati di capacità decisionali. Rafforzare il senso critico e l’autonomia di pensiero dei giovani, rappresenta uno dei migliori antidoti alla non-sicurezza."

"E’ necessario che due agenzie fondamentali – ha detto il segretario generale di Adiconsum, Paolo Landi – quali la famiglia e la scuola accompagnino e indirizzino i ragazzi nell’utilizzo intelligente e sicuro delle nuove tecnologie. Per questo, sia attraverso le sessioni nelle scuole, i seminari e il tour del bus in tante città italiane, la campagna Easy offre degli strumenti di formazione e informazione sia agli insegnanti che ai genitori, affinché le nuove tecnologie diventino un’occasione di comunicazione e interazione fra generazioni e non motivo di contrasto e separazione".

Dodici le regioni italiane che il tour ha in programma di visitare, per un totale di circa 30 scuole medie ed elementari. Queste le prossime tappe:

  • 4/6 febbraio: Toscana, Pistoia, Pistoia-Montecatini
  • 18/20 febbraio: Emilia Romagna, Bologna, Formigine, Casinalbo, Magreta
  • 3/5 marzo: Veneto, Treviso
  • 10/12 marzo: Trentino Alto Adige, Molveno, Ravina
  • 31 marzo/2 aprile: Lombardia, Breno, Castronno, Lainate
  • 14/16 aprile: Piemonte, Verbania, Vignone

 

Comments are closed.