MINORI. Film “Apocalypto”, Codacons ricorre al Tar: “Scene troppo violente”

Sotto accusa il nuovo film di Mel Gibson "Apocalypto" dedicato alla civiltà Maya che sta per uscire nelle sale italiane. Il Codacons presenterà entro questo fine settimana un ricorso al Tar del Lazio contro la decisione della Commissione di revisione cinematografica che non ha vietato ai minori il film a causa delle "scene violente, che ne rendono la visione decisamente inadatta ad un pubblico di minori", si legge in una nota dell’associazione.

"Il film sarà sicuramente bellissimo e ben realizzato – afferma il presidente Carlo Rienzi – ma i minori vanno senza dubbio tutelati più degli interessi economici delle case di produzione cinematografica. Dunque non invochiamo alcuna censura (ad esempio il taglio delle scene forti) – prosegue Rienzi – ma certe scene di violenza, per quanto belle e significative, sono adatte esclusivamente ad un pubblico adulto ma non possono essere apprezzate, e verrebbero quindi fraintese, dai minori di 14 anni".

Comments are closed.