MINORI. Giornata internazionale dei bambini scomparsi, le iniziative della Commissione Ue

Per il secondo anno consecutivo, la Commissione europea sostiene la Giornata internazionale dei bambini scomparsi organizzata dalla Federazione europea per i bambini scomparsi e sfruttati a scopo sessuale. L’obiettivo della giornata internazionale è, in primo luogo, sensibilizzare la popolazione a pensare a tutti i bambini che in Europa e nel mondo risultano ancora scomparsi, nonché diffondere un messaggio di speranza e di solidarietà a livello internazionale ai genitori che non hanno notizie dei loro figli e non sanno dove si trovino o cosa ne sia di loro.

"Da molto tempo – sottolinea il vice presidente Franco Frattini – la Commissione si occupa della tutela dei bambini e dei giovani all’interno e all’esterno dell’Europa. In occasione della Giornata internazionale dei bambini scomparsi vorrei chiedere a tutto il personale delle istituzioni dell’Unione Europea di appuntarsi ‘un non ti scordar di me’ in segno di solidarietà con le famiglie colpite da questo terribile dolore".

Il problema dei bambini scomparsi è complesso. Basti pensare che ancora non è possibile, in tutta l’Unione Europea, ottenere statistiche esaurienti relative ai bambini scomparsi e sfruttati a scopo sessuale. La raccolta dei dati è raramente organizzata a livello nazionale, le informazioni disponibili sono difficilmente accessibili e si possono ottenere pochi o addirittura nessun dettaglio.

Per rafforzare le sue azioni in favore dei bambini e dei giovani, la Commissione europea pubblicherà, il prossimo luglio, una comunicazione intitolata "Verso una strategia dell’UE per i diritti dei minori". Tale comunicazione proporrà un vasto piano d’azione con quattro obiettivi principali:

  • identificare le priorità per l’azione futura dell’UE;
  • migliorare l’efficacia delle politiche UE rispetto ai diritti dei minori;
  • rafforzare la cooperazione con le parti interessate;
  • aiutare i minori ad esercitare i loro diritti.

 

 

Comments are closed.