MINORI. Milano, Telefono Arcobaleno lancia 4 giorni di prevenzione della pedofilia sul web

Quattro giornate dedicate alla prevenzione del fenomeno della pedofilia sul web e alla sensibilizzazione di genitori e insegnanti per un più efficace riconoscimento del disagio dei bambini. E’ l’iniziativa lanciata da Telefono Arcobaleno che, con il progetto "I grandi all’altezza dei bambini", dal 10 al 13 novembre fornirà, nella città di Milano, informazioni utili a riconoscere i segni dell’abuso e ad attivare, quando occorra, la rete territoriale di intervento.

Telefono Arcobaleno è un ente di formazione accreditato che da 13 anni lotta contro ogni forma di abuso sull’infanzia fino ad arrivare al contrasto del mercato pedopornografico sul web. Dal 2006 è a Milano, città dal triste primato per quanto riguarda l’utenza pedofila sul web, per aiutare coloro che sono vicini ai bambini a prevenire il fenomeno e a far emergere il sommerso.

"La pedofilia e la violenza sui bambini provocano inevitabili e legittime reazioni – afferma Giovanni Arena, Presidente di Telefono Arcobaleno – affinché lo sdegno non si riduca a rabbia passeggera, ma agisca nel tempo, occorre interrogarsi sulla responsabilità educativa, sul minore controllo sociale e sulle strategie collettive attivate per risolvere il problema".

L’abuso sull’infanzia ha diverse forme e spesso, risulta essere estremamente difficile e complicato riconoscerle poiché, questo è uno dei crimini che non tende a uscire allo scoperto poiché sussiste una difficoltà diffusa, da parte della vittima, a riconoscere la propria condizione di abuso. Oltre a ciò i dati di Telefono Arcobaleno, evidenziano un insufficiente orientamento, da parte degli insegnanti, a segnalare situazioni di disagio sia per il senso di solitudine della classe docente sia per l’incertezza e la mancanza di informazioni specialistiche su come operare. L’associazione pone l’accento sull’urgente necessità di valorizzare e incrementare l’attività di contrasto al fenomeno della violenza e dell’abuso sui minori attraverso azioni integrate e di sistema sul territorio che vedano nella promozione e nel rafforzamento della collaborazione tra strutture sociali ed insegnanti il principale dispositivo strutturale di prevenzione.

L’equipe di Telefono Arcobaleno, durante queste 4 giornate dedicate alla prevenzione, incontrerà gli insegnanti e i genitori negli Asili Doremi che hanno aderito e promosso l’iniziativa. "Doremi , che attraverso la sua attività educativa promuove una cultura per l’infanzia, ha scelto di contribuire in modo concreto all’opera svolta dall’Associazione per tutelare l’infanzia contro ogni abuso" ha dichiarato Manuela Malena rappresentante legale di Doremi.

"Come esperti del settore prima infanzia, e vivendo in contatto quotidiano con centinaia di bambini e genitori non potevamo restare insensibili all’appello di una causa così delicata ed importante. Per questo i genitori del nostro Network hanno entusiasticamente accolto l’invito a sostenere la battaglia. La nostra speranza è quella di dare un aiuto alla conoscenza sempre più capillare e in tutte le sue sfumature di un fenomeno che purtroppo circonda le nostre esistenze più di quanto vogliamo pensare".

Le campagne di sensibilizzazione nazionali che l’associazione porta avanti costituiscono l’impegnativa ed efficace attività di prevenzione promossa da Telefono Arcobaleno, organizzazione già attiva a livello internazionale contro il traffico di bambini sul web.

Comments are closed.