MINORI. “Non accettare SMS da sconosciuti”. Al via campagna Moige anti pedofilia

"Dite ai vostri figli di non accettare SMS dagli sconosciuti". E’ questo lo slogan della nuova campagna sociale, al via in questi giorni, per la prevenzione della pedofilia e della pedopornografia via cellulare realizzata dal Movimento italiano genitori (Moige) e Polizia delle comunicazioni. Lo rende noto il Moige in un comunicato.

La campagna, che ha come testimonial d’eccezione Milly Carlucci, nasce dall’esigenza di sensibilizzare genitori e bambini sui nuovi mezzi utilizzati dai pedofili per l’adescamento, in modo da fornir loro consigli utili su come intervenire prontamente rivolgendosi immediatamente alle forze di polizia. Si tratta di spot televisivi, comunicati radiofonici e annunci stampa il cui claim è: "dite ai vostri figli di non accettare SMS dagli sconosciuti".

"Negli ultimi anni, con l’avvento dei cellulari di ultima generazione – ha spiegato il direttore del Servizio Polizia Postale e delle Comunicazioni, Domenico Vulpiani – che permettono lo scambio di messaggi, immagini e video tra gli utenti, la Polizia Postale e delle Comunicazioni ha arrestato e denunciato molti pedofili che contattavano telefonicamente, attraverso SMS, ragazzi e ragazze minorenni, ai quali chiedevano immagini pornografiche in cambio di ricariche telefoniche, tentando, in alcuni casi, di incontrare i giovani fuori dalla loro abitazioni".

"Non bisogna mai abbassare la guardia di fronte al pericolo pedofilia – ha detto il Presidente nazionale del Moige, Maria Rita Munizzi – e bisogna sempre esser vigili sui nuovi fronti che si aprono nella lotta a questa grave piaga sociale. L’utilizzo da parte dei nostri figli di tutte le tecnologie a loro disposizione è di per sé positivo, ma presuppone sempre che i genitori pongano la massima attenzione ad eventuali segnali di pericolo che dovessero giunger loro, e nel caso avvisino subito le autorità di polizia".

Lo spot andrà in onda su Sky e sul circuito Telesia a partire rispettivamente dal 5 e dall’8 Settembre, mentre a seguire sono previste pianificazioni su radio nazionali, quotidiani nazionali e regionali ed altre reti televisive nazionali e regionali.

Comments are closed.