MINORI. Ospedale Bambin Gesù a Gaza per curare vittime della crisi mediorentale

Due equipe di chirurghi dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù sono partite oggi con destinazione Gaza su richiesta del Ministero degli affari esteri e con il sostegno del Comune di Roma per sottoporre a cure di urgenza bambini e ragazzi coinvolti nella crisi mediorientale. Si tratta di una missione volta a portare assistenza sanitaria e chirurgica in un territorio in cui i più indifesi sono le vittime maggiormente esposte agli effetti delle armi. I medici lavoreranno intensamente nelle aree di maggior criticità, analogamente a quanto sono abituati a fare nell’ambito del programma strategico del Bambino Gesù.

Un reparto grande cinque Continenti che ha consentito finora di assistere piccoli pazienti in oltre quaranta Paesi. Una missione sotto la bandiera della solidarietà perché ovunque vi sia un bambino che ha bisogno di cure diventa un imperativo morale fare di tutto per soccorrerlo. Un intervento che porta con sé anche un auspicio di pace. Alle due equipe chirurgiche ne faranno seguito altre sempre con il sostegno del Comune di Roma – al fine di supportare con l’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù le strutture sanitarie delle aree coinvolte nella crisi.

Comments are closed.