MINORI. Osservatorio Tv del Moige: a settembre vince Rai Uno

Canale 5 si colloca tra le reti più protestate del mese di settembre. A rilevarlo è l’Osservatorio Tv del Moige che attraverso il numero verde 800.93.70.70 e il sito internet ha raccolto ben 1.327 segnalazioni nel mese di settembre. Nel mirino le fiction "Distretto di polizia" alla sua settimana stagione e "Caterina e le sue figlie", seconda edizione. Della prima non è piaciuta in particolare la storia di un bimbo rapito e ucciso: un pugno allo stomaco per il pubblico familiare. Di "Caterina e le sue figlie 2" invece, non è stata apprezzata la scelta di trattare delle tematiche un po’ inadatte alla prima serata.

Al secondo posto per numero di critiche c’è la rete ‘sperimentale’ di Mediaset. Di Italia 1 non sono piaciuti i due telefilm di punta: "Herpes",che contiene scene di estrema violenza e "Dr. House" che, per le immagini, è sconsigliabile ai minori di 14 anni. Costanti poi le critiche mosse a "Studio Aperto".

Ad aggiudicarsi la maggior parte delle segnalazioni di gradimento è stata Rai Uno, che conferma il primato positivo guadagnato nei mesi estivi. A far salire le preferenze verso questa rete è stata in particolare la fiction su Giuseppe Moscati, dove il bravo Beppe Fiorello ha messo in scena una figura di medico, poi Santo, che può essere anche oggi un valido modello di riferimento.

Comments are closed.