MINORI. Roma, il 16 e 17 ottobre Telefono Azzurro presenta tre anni di 114 e hot 114

Un momento di confronto e condivisione con i partner privati che hanno affiancato l’attività di Telefono Azzurro negli ultimi tre anni, come Telecom Italia e Microsoft, sia con le istituzioni pubbliche, per conto delle quali sono gestiti i servizi 114 e hot 114. Questo l’obiettivo del convegno organizzato dall’associazione il 16 e il 17 ottobre prossimi per la presentazione dei dati di tre anni di lavoro del 114 e di hot 114.

Il 114 è il numero di telefono dedicato all’Emergenza Infanzia. Si tratta di un servizio gratuito accessibile da rete fissa da parte di chiunque intenda segnalare situazioni di emergenza e pericolo immediato per l’incolumità psico-fisica di bambini e adolescenti. Il114 riceve inoltre segnalazioni relative a siti web, chat-line, newsgroup o altro materiale reperito su Internet a carattere pedo-pornografico e segnalazioni di violazioni ai codici di autoregolamentazione dei mezzi di informazione rispetto al pubblico dei bambini e degli adolescenti.

Il progetto "HOT114" nasce invece nell’ambito del programma Safer Internet promosso dalla Commissione Europea per favorire un utilizzo sicuro di Internet e delle nuove tecnologie e per combattere i contenuti illegali e potenzialmente pericolosi per i minori. Il progetto ha lo scopo di costituire e rendere operativa in Italia una Hotline in servizio 24 ore su 24, che permetta a chi naviga in Internet di segnalare qualsiasi tipo di contenuto ritenuto illegale o potenzialmente pericoloso per bambini e adolescenti, così da contrastare la diffusione del materiale stesso e limitarne l’accessibilità nella rete.

L’appuntamento è presso la sede del Cnel, a Roma, in viale Lubin 2. Al convegno saranno invitati anche esponenti della società civile, con l’obiettivo duplice di analizzare nel dettaglio i dati di accesso al servizio e riflettere assieme sul futuro dello stesso, proponendo linee di sviluppo e strategie evolutive condivise.

Comments are closed.