MINORI. Stranieri non accompagnati, Anci: servono strumenti nazionali

Bisogna attivare strumenti nazionali a sostegno dei minori stranieri non accompagnati e raggiungere uno standard di qualità condiviso su tutto il territorio nazionale. È quanto dichiara Fabio Sturani, sindaco di Ancona e vicepresidente dell’Anci (Associazione nazionale comuni italiani) con delega all’immigrazione, annunciando la presentazione, il prossimo 7 aprile, del secondo "Rapporti Anci sui minori non accompagnati".

”Il crescente interessamento degli organi di stampa al fenomeno dei minori stranieri non accompagnati è importante, perché mette in luce una situazione la cui drammaticità viene segnalata dai Comuni ormai da diversi anni – commenta Sturani – E’ per questo che l’Anci segue da tempo la tematica molto da vicino. Il 7 aprile presenteremo alla stampa il nostro secondo Rapporto sui minori stranieri non accompagnati, che raccoglie gli esiti di una rilevazione su tutti i Comuni italiani e che ci auguriamo possa fornire informazioni importanti per acquisire un quadro chiaro, di rilievo nazionale, su tutti i più importanti aspetti che caratterizzano la presenza dei minori in Italia: dai numeri statistici, alle modalità di funzionamento delle comunità di accoglienza, alla tipologia delle reti locali attive sui diversi territori”. I dati, aggiunge, confermano "l’esigenza di attivare strumenti a carattere nazionale che permettano di migliorare la protezione dei minori sostenendo i Comuni nei difficili e onerosi percorsi di presa in carico”.

"Questo è quanto si propone di fare il Programma nazionale di protezione per i minori stranieri non accompagnati", aggiunge il vicepresidente dell’Anci, sottolineando che ad aprile, attraverso la collaborazione del Ministero della Solidarietà sociale, l’associazione emanerà un bando per la costruzione di una rete di Comuni impegnati nella pronta accoglienza "con l’obiettivo di raggiungere uno standard di qualità che sia condiviso sull’intero territorio nazionale, a partire dal miglioramento della capacità di aggancio dei minori".

Comments are closed.