MINORI. Stranieri non accompagnati, Save the Children chiede modifiche della Legge Bossi-Fini

Save the Children ha messo a punto un documento di proposta di modifica della legge Bossi-Fini a maggiore tutela dei minori stranieri non accompagnati. L’associazione chiede di garantire il permesso di soggiorno al compimento della maggiore età a quei minori stranieri non accompagnati che siano stati affidati o sottoposti a tutela e abbiano seguito un percorso di integrazione.

Allo stato attuale, rileva Save the Children, le Questure applicano un’interpretazione restrittiva della legge Bossi-Fini: il permesso viene infatti concesso solo a quei minori che sono entrati in Italia prima del compimento dei 15 anni e che abbiano seguito un progetto di integrazione per 2 anni. Coloro che invece sono arrivati in Italia dopo i 15 anni, al compimento della maggiore età diventano irregolari anche se sono stati affidati e hanno seguito un percorso di integrazione scolastica, formativa e lavorativa.

Questa interpretazione della legge, sottolinea il Documento dell’associazione, è illegittima in quanto contraria alle sentenze della Corte Costituzionale del 2003 e Consiglio di Stato del 2005, in base alle quali un permesso di soggiorno può essere rilasciato anche ai minori affidati o sottoposti a tutela che siano entrati in Italia dopo il compimento di 15 anni. Inoltre, tale prassi ha delle conseguenze molto negative, perché disincentiva i minori che sono entrati a 15 anni compiuti (la maggior parte dei minori stranieri non accompagnati) a seguire un percorso di integrazione.

In particolare, Save the Children raccomanda l’invio immediato di una circolare del Ministero dell’Interno che dia disposizione alle Questure di applicare la legge conformemente alla giurisprudenza della Corte Costituzionale e del Consiglio Stato; la successiva abrogazione degli articoli della legge Bossi-Fini che subordinano la concessione del permesso di soggiorno, al compimento dei 18 anni, alla presenza del minore in Italia da almeno 3 anni e all’inserimento in un progetto di integrazione da 2 anni.

Comments are closed.