MINORI. UNC: giocattoli sicuri, qualche regola per il Natale

Attenzione ai giocattoli: in vista delle festività di Natale c’è il rischio che aumenti il fenomeno della contraffazione. È il monito che arriva dall’Unione Nazionale Consumatori, che prende spunto da un recente maxi sequestro da parte Squadra Mobile e della Polizia Amministrativa della Questura di Roma di fucili giocattolo, macchine radiocomandate, false playstation e altri prodotti destinati ai bambini, molti dei quali trovati senza marchio CE, per lanciare una serie di raccomandazioni sui giocattoli sicuri.

Commenta il segretario generale UNC Massimiliano Dona: "Specie quando ad essere in gioco è la sicurezza sei nostri figli bisogna fare molta attenzione. E’ allora sempre importante controllare che, oltre al marchio CE che può essere stato apposto dal fabbricante indipendentemente da una certificazione di parte terza, vi siano marchi volontari, come ad esempio il marchio "Giocattoli sicuri" rilasciato dall’IISG o il marchio di sicurezza IMQ, per i prodotti elettrici. Sull’imballaggio o sul giocattolo stesso – prosegue Dona – devono essere poi indicati nome e indirizzo del fabbricante o del distributore e l’età per cui il giocattolo è stato concepito. Se poi si tratta di giochi non adatti a bambini con meno di 3 anni, deve essere segnalato, magari con il tradizionale "fantasmino", vale a dire un simbolo costituito da un cerchio barrato con all’interno una testa di bimbo e la scritta "0-3". E’ inoltre importante verificare che ci siano delle istruzioni anche in italiano, in modo tale che sia chiaro se il giocattolo deve essere usato sotto la sorveglianza di un adulto". E poi attenzione ai giochi elettrici: non devono essere fatti con materiali infiammabili.

Comments are closed.