MULTE. Gallipoli, altro incarico a società di San Marino. MDC Puglia chiede spiegazioni

Il Movimento Difesa del Cittadino di Puglia continua a cercare risposte intorno all’incarico che il Comune di Gallipoli ha affidato alla SAPIDATA S.A. (Gruppo Sapignoli) per il servizio di notifica delle multe. "Abbiamo serie perplessità sulla legittimità di questi verbali di contestazione stampati nella Repubblica di San Marino e facciamo presente che risulta violata ogni possibilità di controllo della lavorazione e della tutela della privacy degli automobilisti proprio perché il materiale fotografico parrebbe inviato al di fuori del territorio nazionale per essere lavorato."

Con Delibera del 30/10/2006, infatti, il Comune di Gallipoli ha dato incarico alla SAPIDATA s.a. (Gruppo Sapignoli) corrente nella Repubblica di San Marino di esaminare circa 100.000 fotogrammi relativi a infrazioni per la zona a traffico limitato, dai quali avrebbero dovuto emergere circa 15.000 verbali di contestazione. L’affidamento è stato effettuato senza gara per motivi di urgenza relativi ai tempi in cui i verbali devono essere notificati.

L’associazione, che chiede chiarimenti alle istituzioni, fa presente che la delibera del Comune di Gallipoli è stata emessa nella stessa data in cui la SAPIDATA S.A., con effetto retroattivo, è stata cancellata dai registri della Camera di Commercio di Rimini per cessazione dell’attività in quella provincia. 100.000 sono le fotografie di automobili di cittadini che sono stati a Gallipoli dal 19 giugno 2006 in poi e che verranno inviate fuori dal territorio nazionale per "esportazione degli accertamenti del varco elettronico – si legge dalla delibera – e perché i verbali di contravvenzione vengano stampati e postalizzati".

Comments are closed.