MUTUI. Accordo Abi-Governo, Adiconsum presenta emendamento in Commissione

Si è svolta questa mattina l’audizione di Adiconsum in Commissione Finanze sull’accordo Abi-Governo sui mutui. L’associazione ha presentato, sentito il Consiglio Nazionale del Notariato, un emendamento inteso a recuperare quelle situazioni familiari che già si trovano in fase esecutiva per avere superato le 6 mensilità di morosità facendo ricorso al Fondo di solidarietà previsto nella Finanziaria di Prodi.

Nella proposta si evidenzia che questa possibilità dovrebbe essere riservata solo ed esclusivamente per l’abitazione principale dei mutuatari, i quali, peraltro, non devono risultare proprietari di altre unità abitative in altri Comuni.

Adiconsum ricorda quanto sia necessaria un’azione di informazione capillare ai cittadini sull’accordo che deve essere considerato un’ancora a cui ricorrere solo in casi estremi. Secondo l’associazione, infatti, richiedere l’accordo può consentire di evitare di diventare morosi e di rischiare di perdere la propria casa, la propria abitazione, ma implica un notevole aggravio di costo, poiché ogni anno di applicazione dell’accordo si traducono per il mutuatario in circa 2 rate in più da pagare. Ma tutto ciò ha un costo: consente, infatti, alle banche di aggiungere ad un mutuo un ulteriore prestito a tassi sostanzialmente di mercato.

Comments are closed.