MUTUI. Antitrust: trasparenza e costi nulli per la portabilità

Oggi l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha inviato a Governo e Parlamento unasegnalazione contenente osservazioni in merito al decreto legge sui mutui approvato dal Consiglio dei Ministri lo scorso 21 maggio. L’Antistrust plaude alla possibilità, contemplata nel decreto legge, di rinegoziare il mutuo, ma chiede al Governo che vengono salvaguardati almeno 3 requisiti fondamentali per migliorare le condizioni dell’offerta in senso favorevole ai consumatori.

Prima di tutto le banche devono avere la possibilità di adottare autonomamente condizioni e strategie commerciali per la clientela, evitando così il rischio di disincentivare la dinamica competitiva del mercato. In secondo luogo si devono garantire i costi nulli, anche per quanto riguarda le spese notarili, per il cliente che vuole trasferire il suo mutuo. Allo stato attuale, secondo l’Antitrust, "il processo di portabilità appare ancora eccessivamente vischioso"; l’unico modo per eliminare gli ostacoli alla mobilità e alla piena concorrenza è quello di garantire la trasparenza dell’operazione. Il terzo punto fondamentale è l’informazione: le banche devono fornire un’adeguata informativa sui propri servizi.

Per quanto riguarda la rinegoziazione, prevista dal decreto legge, "il mutuatario deve essere messo nella condizione di valutare gli effetti di quest’operazione in termini di riduzione delle rate in tutto l’arco temporale previsto dall’ammortamento e dei rischi connessi in funzione delle diverse possibili evoluzioni dei tassi di interesse". Quindi gli istituti di credito dovrebbero redigere fogli informativi sintetici, in grado di fornire stime dei costi e dei vantaggi attesi, in base per esempio ad ipotesi alternative sull’andamento dei tassi e sull’allungamento del finanziamento. Per produrre davvero un aumento del potere d’acquisto delle famiglie italiane, le banche devono avere lo spazio di produrre politiche differenziate a vantaggio della clientela e devono creare un contesto di massima trasparenza, in modo che nessuna modalità alternativa potrà essere disincentivata.

Comments are closed.