MUTUI. Portabilità, Confconsumatori chiede circolare interpretativa

Confconsumatori – in seguito al fallimento delle trattative tra l’Associazione Bancaria Italiana (ABI), Notai e Associazioni dei consumatori e in vista dell’incontro convocato dal Ministro Bersani con il Consiglio Nazionale Consumatori e Utenti (CNCU), ABI e Consiglio Nazionale del Notariato, che si tiene oggi al Ministero dello Sviluppo economico – chiede al Ministro l’emanazione di una circolare ministeriale interpretativa della norma.

Secondo l’associazione, infatti, solo con un provvedimento di tale rango potrà essere fatta definitiva chiarezza in ordine alla totale gratuità dell’operazione di portabilità dei mutui e alla non obbligatorietà dell’intervento notarile e, dunque, alla non esigibilità di spese di chiusura, di imposte, di perizia ed istruttoria, di spese notarili.

Confconsumatori sottolinea anche che, ai sensi dell’art. 8, 2° comma della legge richiamata, l’annotamento di surrogazione non necessita di alcuna formalità, essendo sufficiente allegare copia autentica dell’atto di surrogazione per atto pubblico o scrittura privata. Di conseguenza, l’autentica potrebbe essere effettuata anche da pubblico ufficiale a ciò deputato, con un conseguente significativo risparmio da parte del mutuatario.

Oltre a Confconsumatori, molte associazioni di consumatori criticano il sistema bancario italiano per la scarsa collaborazione nel trovare un accordo per l’applicazione della legge Bersani in materia di portabililità dei mutui.

Comments are closed.