MUTUI. Venerdì a Genova consumatori in piazza per il “Mutui Christmas Day”

Sensibilizzare famiglie e politici sul tema dei mutui, che sempre meno facilmente gli italiani riescono a pagare, per riuscire ad allargare le misure di sostegno a tutte le persone in difficoltà e per portare anche a una diminuzione generale del tasso spread (la commissione applicata dalle banche oltre il tasso concordato). Sono questi gli obiettivi del "Mutui Christmas Day" organizzato per venerdì 18 dicembre a Genova dalle associazioni di consumatori che aderiscono al sistema Sportellinrete (Acu, Adiconsum, Adoc, Assoutenti, Casa del Consumatore, Cittadinanzattiva, Codacons, Legaconsumatori e Movimento Difesa del Cittadino).

Dalle 12.30, nella centrale piazza De Ferrari, cittadini e politici di tutti gli schieramenti si confronteranno sul tema, nella speranza di trovare soluzioni condivise da poter tradurre al più presto in realtà. "Occorre un deciso cambiamento di rotta – spiegano le associazioni – le misure adottate dal Ministro Tremonti per abbassare i tassi di interesse sono state vanificate dalle banche che hanno aumentato lo spread anche dell’80%. E noi abbiamo visto rapidamente raddoppiare il flusso di persone che si rivolgono a noi perché non riescono più a pagare le rate".

Con questa manifestazione gli aderenti a Sportellinrete intendono proporre al mondo politico e bancario un ribasso dello spread, con tetto massimo fissato allo 0.70%, e chiedono con forza che gli istituti di credito che non sottoscrivo la convenzione di adesione al fondo mutui casa, in Liguria attivo a livello regionale, vengano sanzionate.

"Vorremmo inoltre – aggiunge Furio Truzzi di Assoutenti – che i leader nazionali dell’associazioni di consumatori seguissero il nostro esempio e facessero fronte comune su questo tema con richieste ben precise". "Non c’è più tempo – concludono Adiconsum e Lega Consumatori – ci vuole sempre moltissimo per trovare delle soluzioni e lanciamo pure un appello affinché tutta la burocrazia del settore venga velocizzata e semplificata".

Comments are closed.