Monte Bianco: Legambiente, incentivare trasporto alternativo

Legambiente ha partecipato, questa mattina, alla manifestazione delle associazioni e dei comitati francesi e italiani per chiedere misure di limitazione del traffico stradale in Val d’Aosta che, dopo l’incidente del tunnel del Frejus, si concentra tutto in quello del Monte Bianco dove il numero dei transiti, di conseguenza, è più che triplicato determinando una situazione inaccettabile dal punto di vista dell’inquinamento, della congestione sulle strade di accesso nonché del rischio di incidenti.

Nell’ordinarietà come nell’emergenza – sostiene Roberto della Seta, presidente nazionale di Legambiente – l’Italia continua a non sviluppare scelte credibili nel settore dei trasporti delle merci. Anche in una situazione grave e potenzialmente rischiosa – continua il presidente di legambiente – , come quella in cui ci troviamo, il governo rinuncia a introdurre misure che consentano di attenuare la pressione del trasporto pesante sui valichi internazionali e favoriscano il trasferimento delle merci dalla strada ad altri mezzi di trasporto più sostenibili.

Con la manifestazione di oggi – afferma Vanda Bonardo, presidente di Legambiente Piemonte e Valle d’Aosta – chiediamo da subito una regolamentazione adatta ad affrontare l’emergenza, riducendo i transiti su strada e utilizzando, ad esempio, l’area di regolazione di Quart per stabilire forme di precedenza che agevolino i trasporti a maggiore efficienza (autocarri che viaggiano a pieno carico) contribuendo a disincentivare i viaggi a vuoto o a mezzo carico, che incidono per il 20-30% sul numero totale di attraversamenti. Analoghe misure di disincentivo dovrebbero essere introdotte anche nei confronti dei trasporti di merci non deperibili e che potrebbero senza difficoltà utilizzare alternative marittime e ferroviarie. Crediamo, inoltre- conclude Bonardo – che in una situazione di emergenza come questa sia doveroso prevedere anche l’abbattimento dei costi del trasporto ferroviario tra Francia e Piemonte, mettendo subito a disposizione nuovi treni.

 

Comments are closed.